Category Archives: Passeggiate

  • 0

PASSEGGIANDO SUL SENTIERO DEGLI DEI

 

Uno degli itinerari più belli al mondo si trova proprio a due passi dalla nostra sede di Gragnano, tra Agerola e Nocelle. E’ il sentiero degli Dei, un percorso di trekking non particolarmente impegnativo che lascia senza fiato adulti, ragazzi e bambini.

 

Meravigliosi paesaggi che spaziano dai faraglioni di Capri alla costa cilentana incorniciano un percorso piacevole, con tratti in lieve salita e discesa che rendono il cammino divertente e vario. Il tutto passeggiando lungo la dorsale della splendida Costiera Amalfitana. Dall’alto è possibile scorgere gli speroni dell’alta costa che si tuffano nel mare. Le isole e gli scogli riempiono la vista emergendo dal suo blu intenso. Spesso è possibile incontrare caprette ed asinelli che frequentano quotidianamente il sentiero.

 

 

 

 

 

 

Non è difficile comprendere perché questi luoghi siano mitici al punto da aver meritato l’appellativo di “Sentiero degli dei”. Miti e storie leggendarie si intrecciano da sempre alle origini ed alle tradizioni di queste terre. I tre isolotti de “Li Galli” anche dette “Sirenuse”, ad esempio, richiamano il mito di Ulisse e il suo incontro con le leggendarie Sirene. Un fascino indiscutibile hanno anche l’isolotto di “Vetara”, riconoscibile per la sua forma di balena, e lo scoglio di “Isca”, l’isola dei “De Filippo”. In lontananza, in direzione della Marina del Cantone e di Punta Campanella, sono quindi visibili “Capri” ed i  suoi inimitabili faraglioni. Per godere al meglio del panorama, consigliamo di percorrere il sentiero da Agerola verso Nocelle.

 

Il percorso è sempre spettacolare ma da Aprile a Giugno diventa davvero un’esperienza unica che coinvolge tutti e cinque i sensi. La vegetazione è rigogliosa e fiorita. La Macchia Mediterranea, che si alterna alle zone d’ombra dei lecci, regala profumi e colori inebrianti. Fiori, cespugli ed arbusti sembrano dipinti ad arte nella cornice azzurro-blu del cielo e del mare.

 

Cisto, Lentisco, Santolina, Rosmarino sono solo alcune delle piante più vistose e più facili da riconoscere. Tuttavia, vale la pena prestare attenzione anche alle numerose orchidee selvatiche che popolano i tratti in penombra del sentiero con esili strutture e piccoli ma bellissimi fiori.

 

Se volete possiamo tornarci volentieri insieme. In ogni caso, non dimenticate l’occorrente per un buon pic-nic, la macchina fotografica e tanta voglia di divertirvi nella Natura.

 


  • 0

E’ TEMPO DI ORCHIDEE

La riconoscete? È l’Orchis italica (comunemente chiamata “Orchidea italiana” o “Uomo nudo”), un’orchidea spontanea della Penisola Sorrentina e dei Monti Lattari. Si riconosce perché ha il labello più lungo che largo, ed ha… la forma di un piccolo omino.

Fiorisce da Marzo a fine Maggio, per cui è il momento giusto per andare ad osservarla sui “nostri” meravigliosi sentieri. Noi l’abbiamo incontrata sul “Pizzetiello” durante una delle nostre ultime passeggiate (documentata da queste foto) lungo il Sentiero delle Syrenuse (Colli di Fontanelle – S.Agnello), ma in questi giorni è possibile vederne tantissime anche sul Monte Comune, lungo il Sentiero degli Dei e nella Valle delle Ferriere.

Le Orchidaceae sono piante estremamente affascinanti.
Tuttavia bisogna tenere in considerazione che, a differenza delle specie tropicali, le Orchidee italiane non sono vistose. Hanno piccole dimensioni e talvolta risulta difficile osservarle. Occorre prestare attenzione per apprezzare queste opere d’arte in miniatura. Ma questo piccolo sforzo viene ampiamente ricompensato dalla varietà e dalla bellezza delle differenti specie di Orchidee presenti nel nostro territorio. Numerose specie fioriscono e sono visibili nei sentieri della Costiera Sorrentina, della Costiera Amalfitana, sul Monte Faito e sulla fitta rete di sentieri dei Monti Lattari. Una mostra di capolavori naturali tutta da visitare ed esplorare. Se avete voglia di farlo insieme contattateci e proveremo ad organizzare una passeggiata insieme.
Ricordate che le Orchidaceae sono piante protette. Si raccomanda di non danneggiarle e di lasciarle nel loro ambiente naturale.
Buon divertimento!


  • 0

INVASIONI DIGITALI

Progetto Terra ha collaborato con immenso piacere con il gruppo di giovani sorrentini che hanno portato in Penisola Sorrentina la prima edizione delle Invasioni Digitali, l’iniziativa nazionale rivolta alla diffusione ed alla valorizzazione del patrimonio artistico-culturale attraverso l’utilizzo di internet e dei social media.

Cinque sono le invasioni realizzate (una per ogni Comune della Penisola da Massa Lubrense a Meta) per riscoprire cinque luoghi di rilevanza storica, naturalistica ed antropologica spesso trascurati sia dalle amministrazioni locali che dall’opinione pubblica:

20/04 – Punta Campanella – Massa Lubrense*

21/04 – Porta Sant’Elia – Sant’Agnello*

25/04 – Villa Fondi – Piano di Sorernto

28/04 – Bagni della Regina Giovanna – Sorrento*

28/04 – Ponte Orazio – Meta*

 

 

* ricordati di vestire comodo e indossare scarpe da ginnastica

PORTA CON TE LA MACCHINA FOTOGRAFICA!

Pubblicheremo tutte le foto sui social network per espandere la conoscenza di questi luoghi. Le più rappresentative verranno selezionate ed esposte a Sorrento in Piazza Lauro durante la giornata del Primo Maggio!

Per saperne di più: www.invasionidigitali.it